Il trattamento di CXL-TE con iontoforesi è doloroso?

Il trattamento di CXL-TE mediante iontoforesi è generalmente ben tollerato. Il decorso post-operatorio non determina particolari disturbi, ma nelle prime 48 ore dopo l’intervento si possono verificare una moderata lacrimazione e fotofobia (fotofobia = elevata sensibilità alla luce). 

Si può inoltre presentare una leggera sensazione di corpo estraneo ed una modesta iperemia congiuntivale (la parte bianca dell’occhio potrebbe apparire arrossata).
Anche questi eventi, cioè la sensazione di corpo estraneo e/o un occhio leggermente arrossato, si risolvono in genere in poche ore.

Si potrebbe verificare che alcuni pazienti dopo l’intervento avvertano un momentaneo dolore all’occhio, attenuato dalla lente a contatto. In qualche caso può essere utile assumere antinfiammatori (FANS per os).

La qualità della visione dopo l’intervento sarà la stessa che si aveva prima dell’intervento, senza fenomeni di offuscamento; questo può permettere, a giudizio dell’Oculista, la eventuale ripresa in tempi piuttosto rapidi della propria attività lavorativa o di studio.